Pulsossimetri - saturimetri

l pulsossimetri-saturimetri sono dispositivi basati su un brevetto giapponese ideato da Takuo Aoyagi negli anni settanta. Sono strumenti che consentono la misurzione della quantità di emoglobina nel sangue, operando in maniera assolutamente non invasiva.
In temirni pratici il pulsossimetro-saturimetro è un apparecchio elettronico di dimensioni davvero piccole e dotato di un sensore ottico. Solitamente si applica ad un dito della mano oppure.

A cosa servono i pulsiossimetri-saturimetri?

I pulsiossimetri-saturimetri servono a valutare l'efficienza dei nostri polmoni, se stanno funzionando e se i valori di ossigenazione sel sangue sono nella norma, misurando quindi la quantità di emoglobina legata al sangue.
L'attuale pandemia ha ben evidenziato, purtroppo, la necessità di monitorare l'efficacia dei nostri polmoni, il pulsiossimetro-saturimetro è l' strumento adatto.

Quali informazioni ci può fornire?

  • La saturazione arteriosa, che viene riportata da un valore numerico sotto la sigla SpO2;
  • Curva pletismografica, ovvero la velocità con cui si muove il flusso del nostro sangue
  • Frequenza cardiaca: il pulsiossimetro-saturimetro rileva le pulsazioni dal dito. I bpm, battiti per minuto, possono essere riportati con grafici o numeri.

I migliori apparecchi sono forniti di un display chiaro e ben leggibile. Tenete ben presente questa caratteriestica in fase di scelta, più è chiaro e semplice, più facile e comodo sarà il suo utilizzo. Idem per le due dimensioni, che devono essere grandi abbastanza per una facile visualizzazione, soprattutto da persone anziane.

Ecco i migliori pulsiossimetri-saturimetri proposti dal nostro centro




Vuoi maggiori info? contattaci al numero 02 6173566




Richiedi una consulenza