Timberland. Nuova linea PRO con predisposizione per plantare

La Storia di Timberland inizia nel 1918, a Boston, nello stato del (Massachusetts).
Nathan Swartz, un sedicenne russo appena arrivato negli States, inizia a inizia a lavorare come apprendista calzolaio.
Dopo 32 anni di duro lavoro e risparmio, Nathan riesce ad acquisire, nel 1952, la metà delle azioni della Abington Shoe Company e, dopo tre anni, ne acquista il restante 50%.
Insieme ai suoi figli, Swartz introduce l' innovativa tecnologia di stampaggio ad iniezione nell'industria calzaturiera.
Da quel momento le sue suole vennero fuse con il resto della scarpa creando così una calzatura impermerabile.

timberland predisposte per plantare

Nel 1973 la popolarità delle loro calzature raggiunge un vastissimo successo: si crea il marchio Timberland, le scarpe impermeabili in cuoio.
Nel 1980 la compagna sbarca in Italia e qui si legò indissolubilmente al movimento giovanile milanese dei Paninari, i quali rimasero subto affascinati della loro linea molto grezza e della robustezza assoluta. La provenienza made in USA, inoltrem che faceva sempre molto trendy. Il modello preferito dai Paninari erano le Chukka, rigorosamente di colore arancione e appositamente invecchiate con del grasso di foca. 
E pensare che erano le stesse scarpe usate negli anni 70 dai minatori americani!
Il vero Panozzo accompagnava le sue Timberland con le Burlington, mitiche calze a rombi.
Nel 1986 Sidney Swartz, figlio del fondatore Nathan, diviene proprietario unico della compagnia.
Dal 1988 l'azienda si dedica anche a vestiti ed accessori e due anni dopo, a Londra, apre il primo Store in Europa.
Oggi timberland offre un vasto catalogo di scarpe e vestiti per uomo, donna e bambino
Si spazia dal casual, all'abbigliamento per montagna, trekking, snow, mocassini e scarpe da barca.

Al Centro Ortopedico Rinascita è disponibile la collezione Timberland Pro®, una linea di calzature da lavoro comode, resistenti e predisposte per plantare. Anche antinfortunistica.



Leggi tutte le NEWS