Plantari automodellanti

Non esiste sul mercato un plantare che può definirsi automodellante, ma esistono plantari costruiti con materiali che si adattano alla forma del piede dopo l'utilizzo.
E' possibile costruire dei plantrari con materiali Memory Foam, ma non sono assolutamente plantari correttivi: il plantare, adattandosi alla forma del piede e di conseguenza alle sue anomalie, non sarà in grado di fornire un supporto correttivo.
Possiamo quindi affermare che i plantari in materiale Memory Foam sono esclusivamente plantari comodi e in grado di donare una piacevole senzazione di comfort, sono definiti solitamente plantari ortopedici anatomici da passeggio, e sono plantari di serie.
Se, nel vostro caso, riscontrate invece dolore o anomalie nella deambulazione, il consiglio è di rivolgersi al vostro ortopedico di fiducia e valutare un plantare su misura adatto a voi.


Plantari automodellanti disponibili oggi


Potrebbe anche interessarti

23/05/2019 10:21:14
I Benefici del tuo plantare vanno oltre

Avete fatto un plantare, ma la vostra scarpa predisposta è troppo pesante per l’estate? L’uso e i benefici del plantare sono legati all’utilizzo della scarpa, ma quando siamo in casa? si può continuare la terapia?

26/03/2019 18:15:26
Plantari su misura pronti subito

Bastano sei ore per avere il tuo plantare su misura e tornare a camminare bene! In giornata facciamo valutazione, analisi computerizzata del passo, acquisizione misure e produzione. In 6 ore hai il tuo nuovo plantare su misura!

26/04/2016 12:26:38

E’ un plantare sportivo di ultima generazione che propone materiali performanti e ottimizza la calzatura sportiva dall’interno con elementi meccanici e di propriocezione. Plantari sportivi e per correre

31/08/2015 20:00:08

L'equilibrio parte dai piedi. Scarpe su misura e plantari rivestono un’importanza fondamentale per la salute e possono correggere pericolosi squilibri generati anche da tipi di calzature errati.

31/08/2015 10:10:55

Tensione muscolare? Dolori a caviglie e ginocchia? Il movimento del corpo è possibile grazie a diversi meccanismi tra i quali la contrazione ed il rilassamento muscolare